News

News del 18 maggio 2017
No al redditometro in caso di eredità
La Cassazione respinge il ricorso delle Entrate con l’ordinanza 11388/2017, accogliendo le ragioni di una contribuente che aveva ricevuto un’eredità.
L’eredità “stoppa” il redditometro. Lo conferma la Corte di Cassazione con l’ordinanza del 9 maggio 2017 n. 11388, con la quale i giudici del Palazzaccio hanno respinto il ricorso delle Entrate.

Nella vicenda finita nelle aule della Cassazione, un accertamento basato sul redditometro con il quale il Fisco contestava ad una contribuente una maggior capacità contributiva, in virtù di alcuni beni che erano – a detta della donna – l’indennizzo per decesso del coniuge ed un’eredità paterna. Per dimostrare la sua posizione, bastava questa dimostrazione: secondo la Cassazione, il contribuente non deve fornire una particolare prova in merito all’effettiva destinazione del reddito esente o sottoposto a tassazione separata agli incrementi patrimoniali, “se non la dimostrazione dell’esistenza di tali redditi”.
 
 

N. 15/2017

Periodo di riferimento:

dal 1° al 15 agosto 2017

Scarica pdf Scarica word

News

27/07/2017

Scissione dei pagamenti, ecco l’elenco definitivo
L’elenco definitivo con la lista dei soggetti diversi...

27/07/2017

Non configura abuso la scissione non proporzionale...
Con la Risoluzione 98/E/2017, l’Agenzia delle Entrate...

Rassegna Stampa

27 luglio 2017

Italia Oggi
Proroga anche per gli autonomi
Fabrizio G. Poggiani (pag.25)

Il Sole 24 ore
Dichiarazioni, proroga unitaria
Federica Micardi (pag.19)

Loading

Scadenze

© Copyright MAP Servizi S.r.l. - Via Cervino, 50 10155 Torino - Tel 011.5069533 - Mail: info@solmap.it
P. IVA 08670500019 - Registro delle imprese di Torino 08670500019 - Capitale sociale 100.000 euro -  Privacy Policy - Cookie Policy