News

News del 18 maggio 2017
Nuova soglia per la mediazione: da 20 mila a 50 mila euro
La misura è contenuta nella manovra correttiva e si stima che frutterà allo Stato 72 milioni di euro annui dal 2018
Il contenzioso tributario spalanca le porte alla mediazione: a partire dagli atti impugnabili notificati a decorrere dal 1° gennaio 2018 la soglia di attivazione della mediazione fa un balzo in avanti di 30 mila euro, passando dagli attuali 20 mila a 50 mila euro. Così prevede la manovra correttiva all’art. 10 del D.L. 50/2017, pubblicato lo scorso 24 aprile in Gazzetta Ufficiale. La medesima norma conferma, seppur indirettamente, l’applicabilità dell’istituto della mediazione agli atti dell’Agente della riscossione. in particolare è previsto che i rappresentanti degli dell’ente della riscossione che concludono la mediazione o accolgono il reclamo rispondono per danno erariale nelle sole ipotesi di dolo e non anche di colpa grave.

Secondo le stime dell’esecutivo, l’innalzamento della soglia di mediazione garantirà una maggior entrata, in termini di cassa, di 72 milioni di euro annui dal 2018.
 
 

N. 15/2017

Periodo di riferimento:

dal 1° al 15 agosto 2017

Scarica pdf Scarica word

News

27/07/2017

Scissione dei pagamenti, ecco l’elenco definitivo
L’elenco definitivo con la lista dei soggetti diversi...

27/07/2017

Non configura abuso la scissione non proporzionale...
Con la Risoluzione 98/E/2017, l’Agenzia delle Entrate...

Rassegna Stampa

27 luglio 2017

Italia Oggi
Proroga anche per gli autonomi
Fabrizio G. Poggiani (pag.25)

Il Sole 24 ore
Dichiarazioni, proroga unitaria
Federica Micardi (pag.19)

Loading

Scadenze

© Copyright MAP Servizi S.r.l. - Via Cervino, 50 10155 Torino - Tel 011.5069533 - Mail: info@solmap.it
P. IVA 08670500019 - Registro delle imprese di Torino 08670500019 - Capitale sociale 100.000 euro -  Privacy Policy - Cookie Policy