News

News del 11 agosto 2017
Prelievo solo sull’edificabilità, no alla plusvalenza per il terreno sul quale c’è un rudere
La Corte di Cassazione, con l’ordinanza 19129/2017, accoglie il ricorso della parte contribuente.
Per la Cassazione, il contratto stipulato per la vendita di un fabbricato ormai ridotto a rudere e del terreno sul quale insiste detto immobile non è soggetto a tassazione separata perché non c’è plusvalenza. Lo hanno affermato gli Ermellini della Suprema Corte con l’ordinanza del 1° agosto 2017 n. 19129.

Piazza Cavour ha accolto il ricorso di due cittadini che avevano impugnato la decisione della CTR: i giudici di merito avevano infatti valutato come legittimi gli accertamenti IRPEF notificati. Secondo la Cassazione «in materia di imposta sui redditi […] sono soggette a tassazione separata quali redditi diversi le plusvalenza realizzate a seguito di cessioni a titolo oneroso di terreni suscettibili di utilizzazione edificatoria secondo gli strumenti urbanistici vigenti al momento della cessione», e non anche i terreni sui quali insiste un fabbricato e quindi già edificati: «ciò vale anche qualora l’alienante abbia presentato domanda di concessione edilizia per la demolizione e ricostruzione dell’immobile e, successivamente alla compravendita, l’acquirente abbia richiesto la voltura nominativa dell’istanza».
 
 

N. 24/2017

Periodo di riferimento:

dal 16 al 31 dicembre 2017

Scarica pdf Scarica word

News

18/12/2017

Iper-ammortamento, perizia entro il 31/12
L’obbligo chiarito da una Circolare MISE. On-line...

18/12/2017

Acconto IVA e split payment, in chiaro i calcoli
Una nuova Circolare illustra come procedere al versamento...

Rassegna Stampa

18 dicembre 2017

Il Sole 24 ore
L’IVA omessa 2016 dribbla il reato
Antonio Iorio (pag.27)

Italia Oggi
Liti fiscali, si riduce l'arretrato
Valerio Stroppa (pag.6)

Loading

Scadenze

© Copyright OPEN Dot Com Spa - Corso Francia, 121 d - 12100 Cuneo - Tel. 011 5069533 - Mail: info@solmap.it
Cod. fiscale e p. IVA 02926100047 -  Privacy Policy - Cookie Policy